Élie Halévy

Élie Halévy (Étretat, 1870 – Sucy-en- Brie, 1937) è riconosciuto come uno dei più acuti e penetranti interpreti del XX secolo. A lui si deve un’indagine approfondita sui processi sociali, politici e culturali che condussero alla catastrofe bellica del 1914-1918. In occasione del centenario del primo conflitto mondiale, la casa editrice ripropone l’interpretazione di Élie Halévy, ancora oggi valida e avvincente, sulle origini della prima guerra mondiale nel volume Perché scoppiò la prima guerra mondiale  con un saggio di Marco Bresciani.