Luciano Marrocu

Luciano-Marrocu

Luciano Marrocu insegna Storia contemporanea all’Università di Cagliari. Ha insegnato all’Università La Sapienza di Roma e dal 2005 al 2009 è stato assessore alla Cultura della Provincia di Cagliari. Nel 2000 esordisce come narratore con il romanzo Fàulas, con cui inaugura la serie d’indagini condotte da Luciano Serra ed Eupremio Carruezzo, ispettori della polizia fascista durante il Ventennio; protagonisti anche dei successivi romanzi, tradotti in francese e danese: Debrà Libanos (2002), Scarpe rosse e tacchi a spillo (2004), Il caso del croato morto ucciso (2010), e Farouk (2011). È autore di numerosi saggi sul pensiero fabiano, sul movimento operaio inglese e sulla Sardegna contemporanea. Per i nostri tipi ha pubblicato Orwell. La solitudine di uno scrittore.

© foto Daniela Zedda

★★★★★ «Un saggio coinvolgente e intenso».
IL GIORNALE

★★★★★ «Dalla bella e completa opera di Marrocu viene fuori tutto il travaglio ideologico e politico dello scrittore inglese».
IL SECOLO D’ITALIA

★★★★★ «Un percorso ideale e creativo molto intenso che Marrocu segue passo passo, sostenuto da una bibliografia folta e da un’evidente empatia verso George l’eretico».
L’UNIONE SARDA