Lo studio del latino nei licei classici al tempo dello zar

Lo studio del latino nei licei classici al tempo dello zar

Lo zar e il latino. Gli studi classici in Russia tra Otto e Novecento 
Ettore Cinnella

Al centro del libro la fioritura degli studi classici in Russia a fine Ottocento e il vivace dibattito sul posto del liceo classico nell’istruzione secondaria

Il libro descrive la fioritura degli studi classici in Russia negli ultimi decenni dell’Ottocento, quando la conoscenza delle lingue straniere e i frequenti viaggi all’estero permisero agli studiosi russi in un primo momento di assimilare la scienza occidentale e, poi, di arricchirla con il loro contributo originale e creativo.

Di pari passo anche in Russia, come nel resto d’Europa, si svolse un vivace dibattito sull’opportunità dell’apprendimento delle lingue antiche e sul posto del liceo classico nell’istruzione secondaria. Fu in tale contesto che si formò uno dei massimi antichisti di tutti i tempi, il russo cosmopolita Michail Ivanovič Rostovcev, nella cui opera si fusero la rigogliosa cultura russa e la più progredita scienza europea.

«La mia indagine, scrive Cinnella, mira a far conoscere l’alto livello scientifico raggiunto dagli studiosi russi del mondo greco-romano. Non avendo familiarità con il russo, gli antichisti occidentali non hanno potuto accedere a quel patrimonio culturale, che non è inferiore ai risultati raggiunti dalle discipline classiche in Germania, in Italia, in Francia e in Inghilterra durante il medesimo arco temporale. Il mio libro si rivolge a quanti vogliono conoscere un’importante pagina di storia degli studi classici in Europa all’epoca del loro maggior splendore» .

Scopri di più >>>

Ettore Cinnella

Ettore Cinnella, studioso affermato di storia russa, ha insegnato per molti anni Storia contemporanea e Storia dell’Europa orientale all’Università di Pisa. Ha scritto numerosi saggi di storia russa e di storia moderna e contemporanea, tradotti in diverse lingue. Con la nostra casa editrice ha pubblicato 1905. La vera rivoluzione russa1917. La Russia verso l’abissoL’altro MarxUcraina. Il genocidio dimenticato 1932-1933 (finalista Premio Friuli Storia 2016), Carmine Crocco. Un brigante nella grande storiaLa rivoluzione russa in 100 date e Lo zar e il latino

L’Impero britannico in 100 date di Filippo Gattai Tacchi

L’Impero britannico in 100 date di Filippo Gattai Tacchi

Filippo Gattai Tacchi

L’incredibile storia del più grande impero coloniale al mondo e degli uomini che ne furono gli indiscussi protagonisti

Con una prefazione di Alberto Mario Banti

1706. Al numero 216 dello Strand un mercante del Gloucestershire di nome Thomas Twining apre una piccola sala da tè, destinata a un glorioso successo. 1719. Daniel Defoe pubblica “The life and strange surprising adventures of Robinson Crusoe”, quasi un omaggio alla nascente borghesia mercantile. 1940. Nel suo storico discorso del 4 giugno Winston Churchill evoca l’unione compatta del popolo britannico, l’ultimo baluardo della civiltà contro il male oscuro del nazismo. Queste e molte altre sono le date attraverso le quali Filippo Gattai Tacchi racconta la straordinaria storia dell’Impero britannico.

Scopri di più >>> 

«Non dimenticando gli eventi più canonici, Gattai Tacchi apre orizzonti conoscitivi insoliti e brillanti, che riscattano il significato degli eventi. E se pensate che un libro di date sia qualcosa di arido, ebbene sospendete il giudizio e leggete questo: vedrete che cambierete idea!».

Dalla prefazione di Alberto Mario Banti

Un libro per capire l’attuale fenomeno migratorio

Un libro per capire l’attuale fenomeno migratorio

Nel suo ultimo libro l’economista Alberto Chilosi cerca di rispondere a tre domande cruciali: da cosa dipende il diverso sviluppo economico dei paesi? Come fare per ridurre le diseguaglianze che sono all’origine delle forti pressioni migratorie del mondo attuale? E, infine, quali sono le opzioni di politica migratoria e quali le loro implicazioni e conseguenze?

Un libro per tutti coloro che devono prendere decisioni politiche ma anche per chi vuole semplicemente capire, senza pregiudizi, il fenomeno più dirompente del XXI secolo.

Il libro è stato presentato in anteprima nazionale al Pisa Book Festival. Con l’autore è intervenuto Luigi Vicinanza, direttore del Tirreno.

L’autore 

Alberto Chilosi

Alberto Chilosi, studioso specializzato nella comparazione dei sistemi economici, è stato docente prima di sviluppo economico e poi di politica economica all’Università di Pisa dal 1972 al 2012. Ha svolto i suoi studi post-universitari a Varsavia conseguendo nel 1972 un dottorato in Economia. Ha effettuato attività di ricerca presso l’Università di Cambridge e il St. Antony’s College di Oxford e trascorso un periodo di insegnamento in Africa, nella Repubblica Democratica del Congo. Ha pubblicato numerosi saggi relativi allo sviluppo economico, alla comparazione dei sistemi e all’economia del socialismo, molti dei quali possono essere scaricati dal suo sito: www.chilosi.it.

A cento anni dalla rivoluzione russa

A cento anni dalla rivoluzione russa

In libreria due libri di Ettore Cinnella pubblicati in occasione del centenario della rivoluzione russa

1917-2017. Sono passati cento anni dall’evento che sconvolse il mondo e cambiò per sempre le sorti dell’Europa. Ettore Cinnella, studioso affermato di storia russa, racconta come e perché i romantici eroi rivoluzionari di fine Ottocento diventarono gli spietati strateghi della rivoluzione bolscevica.

Nel saggio 1917. La Russia verso l’abisso (euro 19,50, pp. 470), pubblicato in edizione speciale con illustrazione dell’artista Lucio Villani, Ettore Cinnella sfata per sempre i miti e le leggende che ancora dipingono la rivoluzione del 1917 come il risultato della maestria politica di Lenin. In realtà, il ciclo rivoluzionario che si aprì nel febbraio-marzo 1917 fu molto più complesso ed ebbe innumerevoli protagonisti politici e sociali, primi fra tutti il partito dei socialisti rivoluzionari. Nel libro l’autore spiega come e perché il partito di Lenin si trasformò pian piano in una feroce tirannide militaresca suscitando la resistenza delle masse popolari e la protesta dei partiti rimasti fedeli agli ideali del socialismo democratico.

Nel volume La rivoluzione russa in 100 date (euro 10,00 pp. 135) Ettore Cinnella racconta in cento memorabili date le vicende della rivoluzione russa, dalla domenica di sangue del 1905 fino alla repressione delle rivolte popolari nel 1921. Il libro è un viaggio appassionante fra gli eventi e i protagonisti della grandiosa epopea rivoluzionaria, che sfociò nella contrapposizione fra i generali bianchi fedeli allo zar assassinato e i soldati dell’armata rossa organizzata dal genio militare di Lev Trockij.

★★★★★ «Ettore Cinnella è uno dei nostri maggiori sovietologi».
Dino Messina, CORRIERE DELLA SERA

★★★★★ «Ettore Cinnella, eccellente studioso delle molte Russie».
Bruno Bongiovanni, L’INDICE DEI LIBRI DEL MESE

★★★★★ «Già autore di due libri basilari sulla rivoluzione russa, Ettore Cinnella è uno storico di rango».
Diego Gabutti, ITALIA OGGI

Gli Stuart di Allan Massie

Gli Stuart di Allan Massie

Allan Massie
Gli Stuart. Re, regine e martiri
Venivano dalle paludi salate della Bretagna, e diventarono re di Scozia e d’Inghilterra.
Attingendo a fonti storiche e letterarie, Allan Massie narra la saga familiare e politica degli Stuart, giunti dalla Bretagna e saliti sul trono di Scozia e d’Inghilterra. Il libro fa rivivere personaggi noti come Maria Stuarda, Giacomo I e Carlo il re martire, e rivela una famiglia capace di forti passioni e feroci rivalità, ma anche di effetti profondi. Raccontato con perizia, il saggio di Allan Massie è la cronaca avvincente di intrighi, atti eroici e grandi ambizioni, ma è anche la storia di come Scozia e Inghilterra intrecciarono i loro destini dando origine al Regno Unito e al mondo moderno >>>

★★★★★ «Semplicemente straordinario».
THE WALL STREET JOURNAL

★★★★★ «Una storia vera, ricca di suspense e di colpi di scena».
BOOKLIST

Collana: SENTIERI

Io sono Bobo in tour

Io sono Bobo in tour

SABATO 12 NOVEMBRE ORE 18:00 – Pisa Book Festival: Sergio Staino si racconta con Fabio Galati e Laura Montanari.

Dove: Sala Fermi, Palazzo dei Congressi, via Matteotti 1, Pisa.


LUNEDì 31 OTTOBRE ORE 12:00 – Lucca Comics & Games: incontro con Sergio Staino. Conduce Enrico Milano (Radio Fiesole)

Dove:  Si6 – Auditorium Fondazione Banca del Monte, Lucca.


DOMENICA 23 OTTOBRE ORE 21:30 – Circolo Antella: incontro con Sergio Staino e Laura Montanari. Conduce Francesco Matteini.

Dove: Circolo Ricreativo Antella, via di Pulicciano 53, Antella, Bagno a Ripoli, Firenze.

 

 

Novità in libreria: la straordinaria biografia del brigante Crocco

Ettore Cinnella

Carmine Crocco. Un brigante nella grande storia (seconda edizione ampliata)

La straordinaria biografia di Carmine Crocco, il più famoso protagonista del grande brigantaggio che dal 1861 al 1865 insanguinò l’Italia meridionale.

Carmine-Crocco-Cinnella

Costretto a darsi alla macchia dopo aver disertato l’esercito borbonico, Carmine Crocco divenne il capobanda più temuto dell’Italia meridionale: rispettato come un generale dal suo esercito di briganti, eroe romantico per il popolo dei miserabili che vedeva in lui il Robin Hood del Meridione. La vita di Crocco si intrecciò con i grandi avvenimenti della storia italiana di quegli anni: la spedizione di Garibaldi, il Risorgimento nel Mezzogiorno d’Italia, la reazione borbonica, la protesta sociale dei contadini meridionali, l’esplosione del brigantaggio. Una ricostruzione avvincente, che va oltre la leggenda e narra la vera storia di colui che fu chiamato il Napoleone dei briganti.